Pietra è il mio nome. Nella Superba del XVII secolo, un giallo storico fra libri scomparsi e scaltre rabdomanti

StampaE-mail

Elena e Michela nel numero di Marzo di Storia in Rete, all'interno della rubrica "La storia è un romanzo", introducono per voi l'ultimo romanzo di Lorenzo Beccati.

Siamo a Genova, nel 1600. Nei carruggi agisce un assassino seriale. Travestito da cocchiere ammazza a colpi di pietra servendosi di braccia che si allungano misteriosamente. Una caratteristica accomuna gli omicidi: accanto alle vittime, tutte donne, viene lasciata una bacchetta da rabdomante. Questo elemento riconduce a Pietra, una rabdomante nota in tutta la città ...

Pietra è il mio nome

La recensione è consultabile in formato PDF nella sezione Opere -> I nostri articoli di questo sito.
Link al PDF della recensione : Pietra è il mio nome